sabato 30 ottobre 2010

Avon: eau de parfum Outspoken by fergie

Image and video hosting by TinyPic

Fergie è la leader dei Black Eyed Peas, gruppo musicale famoso in tutto il mondo, e cantante solista di successo, con all’attivo molti dischi di platino. Ha scelto AVON per collaborare alla sua prima fragranza, un intrepido mix fra la sua audace espressività e la sua femminilità estrema.

La bottiglia è ispirata alla caraffa di cristallo del matrimonio di fergie.
Il profumo è un’audace miscela di frutti di bosco ghiacciati, con un accentuato contrasto di femminili note di tuberosa e vivaci accenti neri curiati. (50 ml)

L’eau de parfum e la confezione riflettono l’autentica natura di Fergie, una combinazione tra la scatenata ragazza rock, sexy e che non ha paura di essere notata, e la donna fatale, tradizionalmente femminile e misteriosa.

Prezzo regolare: 28,00

I prodotti complementari:

spray per il corpo da 75 ml e la crema per il corpo 150 ml

 Crema: prezzo regolare 8,95
Spray: prezzo regolare 8,95

Consigliato? SI, è un profumo fantastico!

Per richiedere prodotti o diventare presentatrice Avon, contattami: wonderwall88@hotmail.it 





mercoledì 27 ottobre 2010

Unghie fragili...rimedio? Olio e limone!

Image and video hosting by TinyPic

La fragilità delle nostre unghie può essere causata da carenze nutrizionali, da allergie, da lavaggi frequenti delle mani, da malattie o dal vizio di tenere le mani in bocca smangiucchiando le nostre povere unghie. 

Cominciamo a capire cosa non va nella nostra alimentazione, quindi apportiamo la giusta quantità di vitamine e sali minerali (mangiando frutta e verdura e bevendo molta acqua). Evitate il contatto con troppa acqua e detergenti aggressivi (quindi per le vostre pulizie di casa usate dei bei guanti di gomma). Ricordatevi che le mani devono essere sempre asciugate con cura (poiché l’umidità può favorire le micosi). Accorciate le vostre unghie con l’apposito strumento (magari NON con la forbicetta nè con la tronchesina) ed usate delicatamente una limetta non troppo dura. 

In giro è pieno di smalti indurenti, oli e creme che ci aiutano a far si che le nostre unghie non si spezzino e non si sfaldino, ma i rimedi naturali forse sono quelli più efficaci. 

Ecco un ottimo rimedio naturale:
Preparate una miscela composta da due cucchiai di olio extravergine d’oliva ed un cucchiaio di succo di limone (o meglio ancora qualche goccia di olio essenziale di limone), mescolate bene ed immergete le unghie per qualche minuto, oppure, aiutandovi con dei cotton fioc, massaggiatele per qualche minuto. Ma perché olio e limone?  È semplice, il limone schiarisce le unghie mentre l’olio funge da emolliente, idratante e rinforzante.

Per saperne di più  clicca qui


martedì 26 ottobre 2010

Pedicure fai da te

Image and video hosting by TinyPic
I piedi non vanno assolutamente trascurati: sono il nostro sostegno durante la giornata, ed anche una zona del corpo che può diventare molto seducente, se ben curata. E’ molto semplice eseguire una perfetta pedicure casalinga.

Ecco quello che vi serve:  una bacinella con acqua non troppo calda, un asciugamano, sali o bagnoschiuma rilassanti (o meglio ancora appositi pediluvi con deliziose profumazioni a seconda delle esigenze), uno scrub esfoliante per i piedi, la pietra pomice, una crema idratante per i piedi, una forbicina, una limetta per unghie, uno smalto trasparente ed uno colorato (chiaro o scuro, come preferite).

Cominciate a preparare i vostri piedi togliendo lo smalto precedente con del solvente per unghie.
Riempite la bacinella con acqua calda e metteteci dentro la lozione scelta (o se preferite due cucchiai di sale e due di bicarbonato); mettetevi comode ed immergete i piedi, approfittando del relax del pediluvio per massaggiare dita e caviglie in modo da stimolare la circolazione. 

Passati 10 minuti togliete un piede fuori dall'acqua e passate la pietra pomice su tutta la pianta del piede, insistendo sui talloni e sulle parti più rivide (mi raccomando siate delicate). Fate lo stesso con l'altro piede.
Applicate lo scrub distribuendolo uniformemente su tutto il piede con movimenti circolari, per eliminare le cellule morte e rendere la pelle morbida e levigata. Ora immergete nuovamente i piedi, e con le mani togliete bene i residui di scrub.

Una volta asciugati i piedi possiamo occuparci delle unghie: tagliatele con estrema attenzione preferendo un taglio quadrato, o comunque non troppo arrotondato, in modo da evitare che si incarniscano, e limatele con cura; se volete rimuovere le cuticole non dovete assolutamente tagliarle, ma semplicemente spostarle verso il bordo dell’unghia con un apposito bastoncino di legno.

Spalmate la crema massaggiando piedi e caviglie verso l’alto fino al completo assorbimento, mentre per le unghie usate un olio nutriente.

Stendete un primo strato di smalto (sarebbe meglio stendere prima un velo di smalto trasparente poiché l’unghia si rafforzerà ancora di più e lo smalto tenderà a durare più giorni ); aspettate qualche minuto per stendere il secondo strato.

Tutto qui ^_^


venerdì 22 ottobre 2010

Rimedi per la caduta dei capelli

Image and video hosting by TinyPic

Innanzitutto è importante sapere che il capello viene suddiviso in 3 parti differenti:
  1. il fusto (o stelo), che è la parte visibile, esterna alla cute
  2. la radice, che è immersa nella cute e collegata al muscolo erettore
  3. il bulbo, che è la parte più profonda, in cui son presenti le cellule germinative.
Il capello, insieme alla ghiandola sebacea ed al muscolo erettore, costituisce il follicolo pilifero.

Ogni capello ha un suo ciclo di vita: 
  • fase di crescita (fase anagen - dalla durata dai 3 ai 6 anni)
  • fase involutiva (fase catagen - dalla durata di 3 settimane circa), in cui la crescita viene interrotta
  • fase di riposo e caduta (fase telogen - dalla durata di 2-3 mesi), in cui il capello cade e viene sostituito da un altro capello in crescita. 
Image and video hosting by TinyPic  


I capelli non si trovano mai tutti nella stessa fase, ma crescono in maniera differente e con ritmi diversi.
Perciò, la perdita di capelli è una cosa normale, fisiologica.
In condizioni di normalità possono cadere in media dai 30 ai 100 capelli al giorno e questo accade soprattutto in autunno, quando è normale perdere più capelli  rispetto alle altre stagioni, questo perché c'è un maggior indebolimento dovuto ai cambiamenti climatici e all'aggessione estiva dei raggi solari; infatti è ben noto che il sole è il principale responsabile dell'invecchiamento sia della pelle che dei capelli. La perdita di capelli è molto comune anche in primavera, quindi in generale nel passaggio tra una stagione e l'altra.
Ma la caduta dei capelli può anche essere causata:
  • da un fattore ereditario/predisposizione genetica,
  • dallo stress
  • dall’iperattività
  • da un'alimentzione inadeguata e/o una dieta drastica che riduce drasticamente l'apporto di sostanze nutritive,  
  • dall’assunzione di alcuni farmaci
  • da squilibri ormonali (nelle donne) durante la gravidanza ed il parto,
  • da lavaggi frequenti con shampoo aggressivi e non adatti al nostro tipo di capello, 
  • da trattamenti coloranti e decoloranti, e comunque dall'uso frequente di prodotti aggressivi e sintetici che soffocano il capello,
  • dal modo in cui i capelli vengono spazzolati (siate il più delicati possibile!),
  • dal fumo,
  • e tanto altro (le cause dipendono molto da soggetto a soggetto, dalla densità dei capelli, dallo stile di vita, da fattori ambientali, ecc.).

Questo problema è assolutamente più comune negli uomini, che ne perdono di più delle donne.
La prima cosa da fare è non allarmarsi ed ovviamente consultare uno specialista , se è davvero il caso… altrimenti potete sia acquistare degli integratori (vi consiglio le bioscalin che in questo periodo vengono pubblicizzate molto), sia acquistare una linea di prodotti per capelli ad azione rinforzante, e sia applicare delle fiale o lozioni che migliorano la capacità riproduttiva delle cellule della matrice del capello, che lo rafforzano; massaggiate i capelli mentre li lavate esercitando una lieve pressione con le dita per riattivare il microcircolo e, se li avete troppo grassi, lavateli spesso (è vero che troppi lavaggi seccano i capelli, ma non ne incentivano la caduta; basta non lavarli tutti i giorni ecco); pettinateli delicatamente e non saltate mai questo step perché è meglio che cada qualche capello in più pettinandosi tutti i giorni che perderne ancora di più a causa dei nodi dei giorni precedenti!
E tagliarli può servire a rinforzarli? No, questa è solo una falsa credenza; certo migliora l’aspetto estetico della nostra chioma, ma chi vuole i capelli sempre lunghi (come me!!!) non deve assolutamente privarsene. Certo i capelli più sono lunghi e più sono pesanti, quindi "alleggerirli" anche di poco (magari anche scalandoli) potrebbe essere un valido rimedio!


giovedì 21 ottobre 2010

Massaggio californiano


Image and video hosting by TinyPic

Un massaggio di puro piacere: ecco la filosofia del massaggio californiano, il più sensuale di tutti, il re dei massaggi.  Si pratica sulla pelle nuda o coperta da indumenti intimi; il massaggiatore utilizzerà un olio profumato e rilassante che renderà i suoi gesti più scorrevoli e piacevoli. La tecnica consiste nell’avvolgere e modellare tutto il corpo, alternando movimenti fluidi, leggeri o profondi; sono dei movimenti lenti ed ampi che sfiorano e poi fanno pressione sui muscoli, stimolando così anche la circolazione. Questo massaggio è l'ideale per chi necessita di un momento di totale relax, per chi vuole liberare la mente dai pensieri, abbandonarsi e ritrovare l’armonia del proprio corpo. Stimolando dolcemente le numerose terminazioni nervose dell’organismo, stabilizza anche l’equilibrio nervoso. Migliora la percezione del corpo, il risveglio dei sensi, favorisce l’appagamento ed il benessere generale.


sabato 16 ottobre 2010

Il contorno occhi



Con il passare del tempo e lo stile di vita non sempre regolare, nonché dell’azione dannosa dei raggi solari, la pelle intorno agli occhi è soggetta a cambiamenti come la riduzione della secrezione sebacea, incremento della secchezza cutanea e diminuzione del tono muscolare; di conseguenza si assiste ad un assottigliamento della cute della palpebra con perdita di elasticità che comporta la comparsa di piccole rughe, occhiaie e borse.

La comparsa dell’alone bluastro, è dovuto in parte alla rete di vasi sanguigni, dove ristagna il sangue venoso e la linfa, e in parte all'accumulo di pigmento (melanina). Le borse invece, si accentuano con il progredire dell'età: la cute palpebrale inferiore rilassandosi tende a formare un vero e proprio "sacco" di pelle, il quale si posa sullo zigomo per effetto della gravità.
Per questo occorre fin da giovani "dedicarsi" a questa zona particolarmente delicata.

Ecco cosa dobbiamo fare:
  • dormire almeno 7-8 ore la notte, ma prima, cosa molto importante, bisogna struccarsi per bene; 
  • non accumulare lo stress; 
  • applicare quotidianamente un cosmetico per il contorno occhi (può essere una crema o un gel con principi attivi antiossidanti, idratanti, drenanti, per mantenere tonica ed elastica la nostra pelle); 
  • non fumare troppo (meglio non fumare proprio!); 
  • non stancare più del dovuto gli occhi davanti alla tv o al computer; 
  • seguire un’alimentazione sana ed equilibrata.

Rimedi naturali: applicate sulle palpebre dei dischetti di cotone imbevuti di camomilla o malva fredda, tè o acqua di rose per qualche minuto per un effetto rinfrescante che schiarisce temporaneamente i tessuti (vanno bene anche le classiche fette di cetriolo o di patata); dopo l’impacco applicate il cosmetico che avete scelto picchiettando, anziché spalmando: in questo modo si attiverà la microcircolazione.

Le occhiaie e le borse sono antiestetiche, è necessario quindi coprirle con un buon correttore. 

Lo sapevi che? La pelle del contorno occhi è 10 volte più sottile rispetto al resto del viso


Per saperne di più >clicca qui<

lunedì 4 ottobre 2010

Sopracciglia perfette

Image and video hosting by TinyPic
fonte immagine

Le sopracciglia fanno da cornice al nostro viso ed ai nostri occhi, quindi è importante curarle; ma abbiamo davvero bisogno di andare ogni volta dall’estetista?  Ovviamente no! A meno che non siete proprio negate bastano piccoli trucchi e potrete risparmiare qualche soldino!!!

Innanzitutto procuratevi una buona pinzetta ed uno specchio; la cosa più importante è decidere quale forma dobbiamo dare alle nostre sopracciglia...vi assicuro che non è facile perché dobbiamo scegliere quella che si armonizza di più con i lineamenti del nostro viso e poi ogni forma corrisponderà ad un'espressione. Se pensate che le sopracciglia sottilissime siano la scelta migliore, a mio parere sbagliate! Certo danno un'aria più elegante risaltano gli occhi ma non è così per tutte, è difficile averle sempre perfette e se fate un passo falso il risultato sarà disastroso! Quindi e' meglio snellirle cominciando dalla parte inferiore e togliendo i peli in linea; potete anche creare una piccola onda verso l'alto, possibilmente non toccando la parte superiore.

Il mio consiglio è quello di andare da un'estetista e decidere insieme a lei la forma (anche se sarebbe meglio tenere quella che madre natura ci ha dato). A voi toccherà poi mantenere la forma togliendo i peli uno ad uno, facendo attenzione a non tirare quelli "sbagliati".

Image and video hosting by TinyPic

 
Le sopracciglia si caratterizzano con tre elementi:
Lunghezza tratto orizzontale
Lunghezza tratto discendente
Angolo formato dall'unione di A con B

Il punto più alto (in corrispondenza dell'angolo C) e la lunghezza dell'inclinazione dei due segmenti sono fondamentali per l'equilibrio delle linee del viso. Agendo su questi elementi si può correggere (almeno a livello di effetto ottico) la forma di un viso.

Ecco alcuni consigli di base in funzione del tipo di viso:

Viso ovale: Sopracciglia con curve naturali
Viso rotondo: Aumentare con la matita l'angolo per correggere l'eventuale rotondità
Viso allungato: Sopracciglia lunghe e poco accentuate
Viso quadrato: Una curva morbida armonizza lineamenti talvolta un po' duri

Operazione sopracciglia perfette
1. Guardando dritto in uno specchio, tracciate una linea immaginaria che vada dal bordo inferiore del naso fino all' inizio del sopracciglio (Linea A); questa linea dovrebbe risultare più o meno verticale e sfiorare il margine interno dell' occhio
2. Sempre guardando dritto nello specchio, tracciate una seconda linea immaginaria che, partendo dal bordo inferiore del naso, passi lungo il margine esterno della pupilla ed incroci il sopracciglio (Linea B); il punto di incrocio tra la linea ed il sopracciglio è quello dove dovrete disegnare l' apice della curvatura del sopracciglio stesso.
3. Tracciate infine una terza linea (Linea C), che, partendo dallo stesso punto delle precedenti, sfiori il margine esterno dell' occhio (canto esterno); questa linea indicherà il limite laterale che il sopracciglio dovrà raggiungere
4. Eliminate con una pinzetta i peli dalla porzione inferiore, fino ad ottenere un contorno omogeneo. Se il sopracciglio risulta troppo corto, e non giunge fino alla linea C indicata precedentemente, allungatelo utilizzando una matita per sopracciglia, tracciando una linea delicata che sfumerete con le dita;
5. Per sollevare il sopracciglio e formare la curvatura nel punto più alto (linea B), utilizzate sempre la tecnica precedente, eliminando i peli dalla porzione inferiore del sopracciglio nelle zone che intendete rendere visivamente più alte; Il sopracciglio dovrà risultare più "pieno" nella sua parte interna, subito al di sopra dell' angolo interno dell' occhio, ed assottigliarsi man mano che si procede lateralmente. Se la porzione interna del
sopracciglio non è sufficientemente folta, potete ricorrere all' applicazione della matita per sopracciglia seguita da una polvere di colore appropriato.

Ricordatevi di pulire le pinzette con alcol prima e dopo ogni utilizzo.

Il momento migliore per eliminare i peli in eccesso è di sera, subito prima di andare a dormire: in questo modo il rossore che dovesse comparire andrà via prima del mattino successivo, senza essere notato.

venerdì 1 ottobre 2010

Avon Planet Spa: relax con la linea al fiore di loto tailandese


Crema di lusso per il corpo: da applicare sul corpo dopo il bagno o la doccia per idratare e ammorbidire la pelle (200 ml) Prezzo regolare: 14,00

Olio da bagno/massaggio rilassante: per creare un’atmosfera “stile Spa”, basta versare 1-2 tappi nella vasca da bagno, oppure stenderlo dopo il bagno o la doccia per idratare al massimo la pelle (150ml) Prezzo regolare: 10,50

Maschera purificante per il viso ad azione intensiva: purifica e rivitalizza la pelle in pochi minuti (75 ml) Prezzo regolare: 9,50

Maschera nutriente per capelli: regala splendore, morbidezza e pettinabilità ai capelli, già dopo il primo uso (150 ml).

Detergente corpo levigante rilassante: toglie le impurità lasciando la pelle soffice e vellutata al tatto (200 ml).

Consigliata? SI, adoro questa linea sia per la qualità che per il profumo.

Per richiedere prodotti o diventare presentatrice Avon, contattami: wonderwall88@hotmail.it