martedì 23 agosto 2011

Dizionario cosmetico




BB CREAM (Blemish Balm): balsamo per le imperfezioni del viso

BLUSH (O FARD): in polvere, compatto o cremoso, serve per dare un po’ di colorito al viso

CC CREAM (Color/Complexion Correction Cream): evoluzione delle BB cream, perché idratano e correggono più efficacemente

CIPRIA: in polvere libera o compatta, ha la funzione di opacizzare e fissare il trucco

CONDITIONER: balsamo per capelli

CONTOURING/ HIGHLITGHTING: sono delle tecniche di make up che consentono di correggere i difetti ed esaltare alcune zone del viso dosando luci ed ombre con polveri scure e ciprie illuminanti

CORRETTORE: corregge le discromie della pelle (occhiaie, brufoli, macchie, ecc)

EYELINER: liquido, in gel o in penna, serve a definire, accentuare o modificare la forma dell’occhio

FONDOTINTA: liquido, in polvere, in mousse, compatto o cremoso, ha la funzione di uniformare l’incarnato e correggere le discromie della pelle

INCI: International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, è l'elenco degli ingredienti cosmetici espresso secondo una nomenclatura standard

LASTING: un prodotto di makeup che dura più ore della giornata

LIPGLOSS: colora, lucida e rimpolpa le labbra

MASCARA O RIMMEL: separa, allunga ed infoltisce le ciglia per dare intensità allo sguardo

MAT: è un effetto non lucido (opaco) di alcuni smalti, ombretti, ecc

KAJAL: pasta nera morbida dal tratto intenso, da applicare all’interno dell’occhio (venduta proprio come una matita)

KOHL: è molto simile al kajal, l'unica differenza sta nel fatto che il kohl è una polvere

PAO:  Period After Opening symbol è un simbolo grafico che identifica la vita utile di un prodotto cosmetico correttamente conservato a partire dal momento in cui la confezione viene aperta. Il simbolo consiste in un contenitore aperto all'interno del quale (o nelle immediate vicinanze) è indicato il numero dei mesi di durata del prodotto dall'apertura del contenitore

PRIMER: (per viso/occhi/labbra) applicato prima del fondotinta/ombretto/rossetto, facilita la durata di questi, esalta i colori, uniforma (per saperne di più clicca QUI)

SATIN: brillante (senza brillantini)

SCHIMMER: scintillante (con brillantini)

SCHEER/TINTED: trasparente/colorato

TEXTURE: indica la consistenza del prodotto (una crema, un rossetto, un gloss); viene utilizzata talvolta anche in riferimento alla grana della pelle (pelle uniforme vs pelle con imperfezioni).

WATERPROOF: resistente all’acqua

4 commenti:

  1. wowo forteee utilissimo ! ho imparato una cosa nuova grazie

    RispondiElimina
  2. grazie ho imparato tante cose con questo post utilissimo

    RispondiElimina
  3. Molto utile! Non avevo ben chiara la differenza tra shimmer e satin ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...