martedì 3 gennaio 2012

Come utilizzare la piastra per capelli?

Image and video hosting by TinyPic

Ci sono persone che non possono fare a meno della piastra per capelli, io stessa ammetto che vorrei poterla utilizzare ogni giorno, ma sono del parere che danneggia seriamente i capelli poiché li stiamo trattando con un’altissima temperatura, quindi preferisco limitarmi ad un paio di volte al mese, quando ne ho veramente bisogno.

Ad ogni modo volevo darvi alcuni consigli su come utilizzarla nel modo corretto:

Innanzitutto i capelli devono essere puliti, ben pettinati (in modo da rendere più semplice la stiratura ed evitare che si spezzino) e soprattutto devono essere perfettamente asciutti (è sbagliato lasciarli umidi perché si creerebbe uno sbalzo termico eccessivo, l’acqua evaporerebbe troppo velocemente ed i capelli si disidraterebbero e diventerebbero aridi, secchi o peggio ancora bruciati).
Stirate piccole ciocche alla volta aiutandovi con un pettine, in modo da garantire una maggiore tenuta della piega (ci vuole tanta pazienza, lo so!), ma soprattutto passate velocemente la piastra sui capelli, senza insistere troppo.
Oggi vendono degli spray termo protettivi, la cui efficacia è tutta da dimostrare; ne ho provati 2 o 3 e nessuno per ora mi ha soddisfatta, a parte quello acquistato dalla mia parrucchiera (a breve inserirò una recensione sull’altro mio blog e metterò qui il link).
Vi suggerisco infine di buttare le vecchie grandi piastre in metallo ed optare per quelle piccole in ceramica che stanno pubblicizzando da un po’ di tempo, io ad esempio ho comprato circa un anno fa questa (Cloud Nine):

Image and video hosting by TinyPic

Se applicate la lacca o qualche altro prodotto sui capelli (per abboccolarli ad esempio), è fondamentale poi pulire le placche della piastra (una volta raffreddata): basterà passare su di esse un panno morbido inumidito con un po’ di alcool facendo attenzione a non rovinare la plastica esterna, e poi farla riscaldare un attimino per far evaporare i residui.


Lo sapevi che? La temperatura della piastra non deve superare i 200 gradi (per i capelli sottili 140).


5 commenti:

  1. Ciao! Davvero grazie per questo articolo, non tutte sanno che è fondamentale regolare la temperatura della piastra in base al tipo di capello, oltre che utilizzarla nel modo corretto. Personalmente credo anche nell'importanza della qualità del prodotto. Io uso da qualche hanno una Karmin G3 Salon Pro, con piastre in ceramica e tormalina e mi trovo davvero benissimo. Grazie per il blog! Lo sfondo è stupendo! :) Ciaooo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao grazie a te per i complimenti ^_^

      Elimina
    2. grazie a te,ma vorrei consigliarti anch'io la pagina www.karmin,it sono i migliori prodotti sul mercato!!

      Elimina
  2. bellissimo post e ottimi consigli:non uso spesso la piastra ma ora la userò al meglio

    RispondiElimina
  3. io la uso solo una volta a settimana e in grandi ciocche per fare prima e devo dire la verità non ho mai regolato la temperatura e infatti ho capelli rovinati

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...